MENU

cerca

CERCA

A01xxxxx

Titolo per il digitale

Titolo per il digitale

diXxx

Xxx

Iniziativa Sid nell’ambito di una missione Forze Armate Italiane

(ANSA) - ROMA, 13 MAG - La Società Italiana di Diabetologia (Sid) lancia il primo corso di formazione per i medici libici impegnati nella gestione dei pazienti con diabete. Il progetto è il frutto della collaborazione istituzionale tra la Sid e le Forze Armate Italiane, nell’ambito della Missione Bilaterale di Assistenza e Supporto in Libia MIASIT, sotto il comando dell’Ammiraglio Placido Torresi

Il corso di formazione a distanza per medici libici è previsto a partire dal 16 maggio. Con una piattaforma web dedicata, messa a disposizione gratuitamente, sarà il primo di quattro incontri Sid previsti, con il secondo a giugno e il terzo e il quarto a settembre. «Un aiuto concreto ai medici impegnati a Tripoli, Misurata, Bengasi, Sebha, e Cufra, che potranno usufruire per un anno, della registrazione di questi moduli, identici per durata al primo, e lasciati a disposizione anche di medici libici non collegati in diretta tramite piattaforma dedicata», spiega la Sid.

«Questa iniziativa, la prima di una serie, è stata intrapresa per cercare di soddisfare, almeno in parte, le esigenze manifestate dal gruppo di medici libici che fanno capo al National Centre for Disease Control-Lybia, che nel loro Paese, si prendono cura dei pazienti con diabete in contesti molto difficili», spiega Anna Solini dell’Università di Pisa, coordinatore didattico Sid e responsabile scientifico del corso. «Le difficoltà da superare sono molte: geografiche (pensiamo ad un paese dalla superficie enorme con aree abitate molto distanziate le une dalle altre, e con difficoltà soprattutto nella parte meridionale del paese); politiche (il governo applica delle regole molto stringenti nel permettere ai suoi medici di uscire dal paese per partecipare ad eventi formativi di aggiornamento che si tengono all’estero); economiche (le risorse economiche della Libia non permettono al sistema sanitario nazionale locale di erogare lo stesso tipo di assistenza che il paziente con diabete riceve in paesi più ricchi)», conclude Solini. (ANSA).

Commenti

Condividi le tue opinioni su Daily News

Caratteri rimanenti: 1500

SALUTE

MOTORI

ARTE

CITTÀ D'ARTE

Arte in Toscana

LE CITTÀ DA SCOPRIRE Un tour a base di arte in Toscana non è difficile da programmare. Se ...

 

ANIMALI

SEGUICI SU: